POZZO, SEVERINO: 

nel fondo sono conservate le carte della famiglia Pozzo di Candelo che sono state ordinate nelle seguenti serie: Giuseppe Antonio Pozzo, Pietro Pozzo, Severino Pozzo e Massimino Pozzo. 
Giuseppe Antonio Pozzo (1757-1840) è notaio a Candelo, segretario e vice giudice della giudicatura della stessa comunità; il figlio Pietro (1791-1878), anch'egli notaio dal 1831, è volontario nell'esercito napoleonico e ricopre diverse cariche pubbliche tra le quali quella di segretario della comunità di Candelo. Severino (1824-1882), terzogenito di Pietro, è nominato sacerdote nel 1850; nel campo della pubblica istruzione è ispettore scolastico del Biellese e, in qualità di storico locale, scrive numerosi libri.
Massimino (fine XIX), quartogenito di Pietro, si laurea in medicina ed esercita la professione di medico a Candelo.

Archivio documentario

Estremi cronologici

XVII - XX

Consistenza

31 mazzi